Sitebuilder consente di creare in maniera facile e veloce un sito web, al quale sarà possibile aggiungere anche successivamente ulteriori pagine (non create con SiteBuilder), semplicemente tramite un protocollo Ftp.

Ovviamente è consentita anche l’operazione inversa, ossia aggiungere pagine create con SiteBuilder ad un sito esistente.

In questo secondo caso è necessario tenere presente che pubblicando il sito creato con SiteBuilder, le pagine con nomi diversi da quelle esistenti verranno aggiunte a quanto già on-line, mentre eventuali pagine con nomi identici verranno sovrascritte dalle nuove pagine.

In ogni caso, prima di utilizzare SiteBuilder, consigliamo di prendere visione di  alcune semplici indicazioni, riepilogate all’interno degli Step seguenti.

Step 1 – Creazione Home Page

Con Sitebuilder è necessario creare una home page, che il sistema identifica come pagina ‘index.htm’, che sarà impostata come Home page nel sito online.
Ad esempio: nel pannello di Sitebuilder andiamo a creare una sola pagina chiamata ‘test’, dopo esserci accertati che nello spazio web NON esistano pagine chiamate ‘test.htm’ e ‘INDEX.HTM’, poiché tali pagine verrebbero sovrascritte con quelle create con Sitebuilder. Se queste pagine dovessero essere presenti, consigliamo di fare una copia di tali pagine e metterle nel proprio pc, PRIMA DI PUBBLICARE CON SITEBUILDER, in modo da non perderle.

Una volta modificata tale pagina, decidiamo di pubblicarla online, nel nostro sito web già presente. La pagina ‘test’ nello spazio web si chiamerà ‘index.htm’ e a quel punto, verrà vista dal sistema come una potenziale home page, in quanto nominata secondo le regole di naming, che sono diverse a seconda del tipo di hosting del dominio,
hosting linux e hosting windows.

In base al nome della home page già presente sul sito online, potrebbe verificarsi la situazione in cui la pagina ‘test’ creata con Sitebuilder sia impostata come Home Page.
Se dovesse verificarsi tale situazione, per ripristinare la home page precedente basterà accedere via FTP al proprio spazio web, rinominare la ‘index.htm’ , nel nostro caso specifico, in ‘test.htm’ : a questo punto avremo la pagina ‘test.htm’ creata con Sitebuilder, che potremo linkare a nostro piacimento nelle pagine del nostro sito. Se si desidera ripristinare la vecchia home page (ovvero l’ eventuale vecchia ‘INDEX.HTM’) sarà sufficiente rimettere nello spazio web (via FTP) il backup di tale pagina, precedentemente presente nel suo  spazio (da una copia precedentemente eseguita, o dal backup , se attivo tale servizio).
Se dovessero essere presenti altre pagine nel pannello Sitebuilder, oltre alla ‘test’ (per esempio ‘test2’ e ‘test3’) il comportamento sopra indicato si presenterebbe solo per una delle pagine create, quella interpretata da Sitebuilder come la principale, mentre le altre verrebbero nominate basandosi sul nome della pagina, per cui, se si è sicuri che non esistano nello spazio web dei files nominati nello stesso modo, non verrà sovrascritto alcun file.

 

Step 2 - Accedere al Pannello di Controllo del Dominio   

Accedere all’indirizzo http://admin.aruba.it oppure http://admin.nomedominio.xxx con le credenziali relative al dominio in questione. 

 Step 3 – Selezionare l’icona di SiteBuilder attraverso l’apposita Area.  

 

 Step 4 – Prendere visione dell’alert visualizzato 


E’ importantissimo tenere presente che nel caso in cui vi siano dei contenuti all’interno dello spazio web relativo al dominio in questione, pubblicando il sito creato con SiteBuilder, le pagine con nomi diversi da quelle esistenti verranno aggiunte a quanto già on-line, mentre eventuali pagine con nomi identici verranno sovrascritte dalle nuove pagine.

 Step 5 – Solo in caso di HOSTING DOPPIO Windows + Linux!!!  

In caso di HOSTING DOPPIO WINDOWS+LINUX, sarà possibile selezionare la piattaforma dove effettuare la pubblicazione FTP (Windows o Linux) dei contenuti creati con SiteBuilder. 

Nel caso in cui non venga indicata nessuna preferenza, il sistema di default imposterà la pubblicazione all’interno dello spazio sul quale è stato richiesto il puntamento del WWW del dominio.

Ovviamente è possibile selezionare e lavorare sull’altra piattaforma. 

E’ importantissimo tenere presente che nel caso in cui vi siano dei contenuti all’interno dello spazio web selezionato, pubblicando il sito creato con SiteBuilder, le pagine con nomi diversi da quelle esistenti verranno aggiunte a quanto già on-line, mentre eventuali pagine con nomi identici verranno sovrascritte dalle nuove pagine.
 
IMPORTANTE! Una volta creato il sito con SiteBuilder, per la visualizzazione on-line dei contenuti sarà necessario impostare il puntamento del WWW attraverso l’apposita sezione ‘Gestione Puntamento WWW’.